Ossari

Tutti i comuni devono dotare il proprio cimitero di nicchie ossario, utili per consentire la sistemazione decorosa dei resti provenienti dalla riesumazione delle salme, o per accogliere le urne cinerarie.

Questo permette inoltre di recuperare vecchi loculi da poter riutilizzare per nuove sepolture, migliorando la gestione cimiteriale.

Produciamo nicchie per ossario multiple e singole che consentono di realizzare blocchi di qualsiasi numero sia in altezza che in lunghezza.

Il montaggio è semplice e veloce, grazie agli appositi incastri che agevolano l’allineamento orizzontale e verticale.

Gli ossari sono già predisposti di perni per l’ancoraggio delle lastre di granito o marmo.

Su richiesta vengono forniti elaborati tecnici anche in formato Autocad, voci di capitolato, rendering 3D, calcoli statici.

A 6 celle

A 4 celle

A due celle

 

Prospetto

Sezione

Descrizione

1) Regolarizzazione dell’area di sedime per l’esecuzione della platea di base;

2) Esecuzione della platea di base mediante getto in calcestruzzo classe Rck 30 N/mm2, dello spessore di cm 20, armato con stesa di rete elettrosaldata diametro mm 6, maglia cm 20×20;

3) Fornitura di ossario multiplo prefabbricato monoblocco, costituito da 1 fino a 6 celle ossario abbinate tra loro in struttura monolitica, ciascuna cella avente dimensioni interne di cm 35x35x75, conformi all’attuale regolamento di Polizia Mortuaria (D.P.R. 285/90) e alla circolare n° 24/1993 del Ministero della Sanità. L’ossario multiplo ha dimensioni esterne di cm 42 di altezza, cm 81 di profondità, e larghezza variabile da cm 41 (per n° 1 cella) fino a cm 246 (per n° 6 celle), ed è realizzato mediante unico getto di calcestruzzo classe Rck 30 N/mm2 ed armato con rete elettrosaldata diametro mm 5 maglia cm 20×20. L’ossario è provvisto nel lato superiore di apposite scanalature per l’alloggiamento di altro manufatto similare, in modo tale da consentire la realizzazione di blocchi composti da più file orizzontali sovrapposte;

4) Fornitura e posa in opera di pensilina prefabbricata in c.a.v. con aggetto anteriore da cm 40 e spessore medio cm 10, formante angolo di 120° rispetto alla parete frontale dei loculi per consentire il passaggio di eventuale alzaferetri;

5) Fornitura e posa in opera di n° 2 testate terminali prefabbricate in c.a.v., spessore cm 12 a pelle liscia, delle dimensioni cadauna di m 0,85 ed altezza variabile;

6) Getto del solaio superiore con calcestruzzo classe Rck 30 N/mm2 dello spessore medio di cm 12, armato con rete elettrosaldata diametro mm 5, maglia cm 20 x 20, con idonee pendenze per il deflusso delle acque meteoriche;

7) Impermeabilizzazione del solaio eseguita con guaina bituminosa di mm 4 fissata a caldo, previa mano di primer, con adeguate sovrapposizioni tra gli strati adiacenti;

8) Fornitura e posa in opera di discendenti in PVC diametro mm 100 per raccolta acque meteoriche, inclusi curve, collari e pezzi speciali,

9) Esecuzione di tinteggiatura di tutte le parti a vista, con doppia mano di pittura sintetica al quarzo per esterni;

10) Fornitura e posa in opera di lastra epigrafica in granito sardo grigio, delle dimensioni di cm 39×40 e spessore cm 2, lucidata e smussata agli angoli, montata con borchie in ottone ad avvitamento su perni filettati fissati al calcestruzzo mediante prodotti chimici speciali.

Chiamaci al numero 0783 72190 oppure

Pin It on Pinterest